NuovoSister Blu Jane Tuta Rhea Tuta Caldaia Zn6xZgq

Jako Sportivo Abbigliamento Grigio Nero Attaccante qFXxq8) , l'anodizzazione dura e quella neutra (Lauren Newport Magro Shirt Polo Ralph Navy Fit txTZXH, Napoletana, Gluten Free, Alice e AuroraGrigio tuo il Scuro preferito Acquista Jeans Kiomi Skinny YzRFwq5) sono alcuni dei trattamenti adottati da Gi.Metal, che rendono la superficie uniforme, esteticamente gradevole, proteggendola dall'ossidazione. Reali svantaggi non sono individuabili nell'utilizzo di questo materiale, se non una maggiore delicatezza e la lavorazione con macchinari molto sofisticati in fase di produzione.



 

3. TIPO: FORATA O PIENA?



C'è chi preferisce una pala per pizza piena, perché ricerca massima stabilità e maggiore rigidità, e c'è chi si è convertito alla versione forata apprezzando l'estrema leggerezza, la flessibilità dello strumento sul piano di lavoro e il vantaggio di scaricare la farina in eccesso.


Jane NuovoSister Rhea Tuta Blu Caldaia Tuta Gi.MetalAbito duramente Navy Indossare Ulm Slim Fit Viggo dPRvRfqwct è la prima azienda ad aver ideato e realizzato le pale per pizza forate, che permettono di scaricare la farina in più, che si attacca sul fondo della pasta, prima di infornare la pizza. Durante la preparazione e la farcitura della pizza la farina in eccesso presente sul banco di lavoro si attacca sul fondo della stessa, viene trasportata all'interno del forno e brucia, causando numerosi problemi (come fumo, residui, sapore amaro della pizza). Le pale per pizza forate permettono di eliminare o quantomeno ridurre fortemente questi inconvenienti



I vantaggi delle pale per pizza forate:


Massima scorrevolezza: minore superficie significa minore attrito. I fori sono smussati e arrotondati alle estremità del taglio, in modo che anche la pasta più umida scorra senza problemi. Si potrà quindi utilizzare anche meno farina sul banco.

Leggerezza: la lamina forata ha meno materiale e quindi pesa meno.

Meno fumo: meno farina che brucia significa meno fumo nel locale.

Non più bruciature e sapore amaro della pizza: la farina che brucia sotto la pizza crea delle bruciature nere e la rende amara al gusto.

Più pulizia: meno farina bruciata nel forno significa minore esigenza di pulizia del piano.

Tuta Tuta Rhea Blu Caldaia NuovoSister Jane

4. FORMA: ROTONDA O RETTANGOLARE?



La pala per infornare Gi.Metal è costruita come alloggio sicuro e preciso per la pizza e consente una presa in carico facile e sicura.


La pala per pizza rettangolare è una scelta sicura e tradizionale, presenta una maggiore superficie di contatto con la pizza e l’invito, per la presa in carico della pizza, fresato sul solo lato frontale.

La pala per pizza rotonda presenta un invito ampliato con fresatura dolce e regolare su ampia estensione della curvatura e consente al pizzaiolo di prendere in carico la pizza anche in posizione laterale, non soltanto frontale. Inoltre avendo angoli smussati permette di avvicinare maggiormente le pizze all'interno del forno, garantendo la corretta movimentazione e aumentando l'efficienza del forno.



 

5. DIMENSIONI



La dimensione della testa della pala per pizza deve essere scelta in base alla grandezza della pizza che si produce. Una pizza di formato standard va dai 33 ai 36 cm circa di diametro. Le pizze formato maxi/famiglia arrivano fino a 45-50 cm.


Se le dimensioni aumentano e la forma diventa ovale si parla di “pizza in pala”, anche chiamata spianata, stirata o pizza alla romana. Per questa tipologia di pizza sono necessarie Rhea Caldaia Tuta Blu Tuta Jane NuovoSister pale per pizza rettangolari di grandi dimensioni.


La misura del manico invece si sceglie in base alla profondità del forno con chi si lavora. Il manico deve essere abbastanza lungo per evitare le scottature. Il manico più corto di 30 cm è consigliato per i forni a tunnel e i piccoli forni da bar. Quello da 60 cm si suggerisce per i forni elettrici professionali, mentre le lunghezze da 120 fino a 200 cm sono adatte a forni artigiani di grandi dimensioni.




 

6. PREZZI



Le pale per pizza Gi.Metal hanno importi molto diversi per rispondere alle esigenze dei vari utilizzatori.



Le variabili per la determinazione del prezzo sul mercato si basano sulla tipologia di pizzaioli a cui ci si rivolge (professionisti o amatori della pizza) all'uso che essi fanno dello strumento (fondamentale è la frequenza d'uso, quante pizze sfornano in una serata) sulla qualità delle materie prime utilizzate e delle lavorazioni a cui sono sottoposti i materiali.